Viaggio a Bogotà in Colombia

Il nome della città deriva dalla parola Bacatà, con cui gli indigeni chiamavano un tipo particolare di agricoltura da essi praticata, ma tale denominazione è stata data alla città solo dopo l’indipendenza del 1819, prima della quale si chiamava Santa Fè. Bogotà è la capitale della Colombia, e in quanto tale, presenta tutti i principali palazzi governativi del paese.

La città di Bogotà si trova sulla Costa Orientale Colombiana ed è attraversata dal fiume Rio Bogotà. E’ a partire dal XX secolo che la città inizia a attuare nuovi progetti di urbanistica al fine di renderla più attraente agli occhi degli abitanti e dei turisti, infatti negli anni ’30 fu viene costruita la “Città Universitaria”.

Bogotà offre una grande quantità di musei, tra i quali il “Museo del Oro”, che comprende la maggiore collezione di reperti precolombiani al mondo, e il “Museo Botero” che presenta opere di moltissimi artisti internazionali del calibro di Picasso, Mirò, Monet e altri.

Inoltre, per gli amanti del teatro, vi sono 45 sale teatrali, tra cui il famoso Teatro Colòn, e un festival che si tiene ogni due anni (si terrà la prossima volta proprio nel 2008!), il Festival Iberoamericano di Teatro, che presenta artisti provenienti dalla Spagna e da tutta l’America Latina.

A proprosito di festival, la città ne organizza moltissimi, ma uno dei più rilevanti e interessanti è sicuramente il Festival de Cine de Bogotà, che offre la possibilità di ammirare le creazioni di nuovi talentuosi registi sudamericani.

Il centro della città è caratterizzato dal quartiere detto Candelaria, di stampo coloniale, che presenta moltissime opportunità a livello culturale, a partire dalla chiesa di Santa Clara, sino al Santuario di Monserrate, meta ogni anno di numerosi pellegrinaggi, anche per il magnifico panorama di tutta la città che si può ammirare dalla chiesa.

Famosi e da visitare sono le numerose aree verdi, come il Parque Metropolitano Simòn Bolivar, il più ampio parco della città.

Per quanto riguarda il divertimento, la città offre ampia scelta in fatto di ristoranti, bar e locali notturni. La cucina è sia locale, sia estera, a seconda dei gusti del cliente e spesso i ristoranti sono siti in ville coloniali, che solo per questo meritano di essere visitate.

Il piatto tipico della cucina bogotiana è l'”ajiaco santafereno”, ministra a base di pollo, patate e mais, ottima se accompagnata da capperi e panna. I locali notturni offrono una grandissima varietà di musica,ma sempre in stile latino, soprattutto caraibico.

Infine, per terminare la degustazione di specialità tradizionali, è d’obbligo assaggiare il liquore tradizionale, l'”aguardiente”, o il masato, bevanda con riso fermentato dal sapore fresco e gradevole.

In ambito commerciale, le specialità del paese sono articoli in pelle e in lana, che vengono solitamente esposti in larga misura al “Bogotà Leather Show”, che riunisce le più importanti industrie del paese ogni anno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *