Viaggio a Santiago de cuba: essenza di Cuba

Santiago de Cuba è la seconda città cubana, e fu fondata nel 1514 da Diego Velazquez, che la fece diventare il centro principale, sotto la monarchia spagnola.

Proprio la colonizzazione iberica ha influenzato lo stile architettonico di questa splendida città, e ciò è tutt’ora visibile soprattutto nella cattedrale e nei palazzi governativi.

La città è situata sulla costa di Cuba e ospita un grande porto, dove si trovavano antiche fortezze, adibite a proteggere la città, e attualmente divenute attrazioni turistiche, come il Castello di San Pedro de la Roca, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.

Da visitare a Santiago di Cuba, è sicuramente la Catedral de la Asuncion, dove la tradizione vuole che sia sepolto il corpo di Velazquez, a cui è stato intestato un meraviglioso punto panoramico della città, chiamato, appunto, Balcon de Velazquez, da cui è possibile osservare la bellezza di tutta la località di Santiago.

In quanto a musei, il più famoso e importante culturalmente è il Museo Historico 26 de Julio, che ha sede nell’antica Caserma Moncada, assalita il 26 luglio 1953, e ospita oggetti personali degli assaltatori, armi e fotografie che ricordano questa tragedia.

Santiago di Cuba è particolarmente famosa per la vivacità culturale del suo popolo, soprattutto in ambito musicale, infatti ospita uno dei festival musicali più famosi di musica cubana.

Per vivere la parte ludica e vivace della città basta recarsi nel quartiere di Tivoli, ricco di ristorantini che propongono piatti tipici cubani, principalmente a base di pesce o carne, ma ricco anche di “paladares”, locali molto più caratteristici di Cuba, che servono un numero limitato di coperti.

Il periodo migliore per visitare questa città è probabilmente Luglio, di modo da poter partecipare al carnevale annuale, molto suggestivo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *